Colosseo

IGeS World

Patrimonio cultural: restauro e consolidamento

IGeS World lavora nel restauro e consolidamento dei fornici n.31 e n.33 al Colosseo – Roma – Italia.

L’ Anfiteatro Flavio

Il Colosseo, il più grande anfiteatro del mondo romano, fu commissionato intorno al 70-72 d.C., dall’Imperatore Vespasiano della dinastia dei Flavi, come dono al popolo romano. Fu aperto ufficialmente nell’80 d.C. dal figlio di Vespasiano, Tito, che organizzò i 100 giorni di giochi inaugurali nel nuovo Anfiteatro Flavio. Ospitando più di 50.000 spettatori, il Colosseo ha esibito combattimenti tra gladiatori, caccie di animali, lotte con belve selvagge e lotte imponenti, come ad esempio finti combattimenti navali iscenati, per i quali l’arena era inondata di acqua.

news-19-01-colc-00

Disegni e ingegneria

La struttura completa misura circa 190 per 155 metri, e ha la forma di un anfiteatro, una forma creata dai romani combinando due teatri semi-ellittici per realizzare un’ellisse continua. I principi architettonici romani di proporzioni e simmetria si individuano in molte parti dell’edificio. Anche le grandi invenzioni dell’ingegneria romana, come l’arco, la volta, i pilastri e l’arena, sono parti essenziali del monumento.

news-19-01-colc-02

Al Colosseo, gli archi a volta, come gli archi esterni, erano fatti di conglomerato romano, materiale che aggiungeva resistenza all’organismo strutturale senza aggiungere molto peso. Le coperture degli ambulacri e dei fornici erano tutte a volta con supporti in pietra di travertino.

Nel tempo…

Il Colosseo fu utilizzato con continuità per quattro secoli, fino alle invasioni barbariche più devastanti. Da allora al 20° secolo, una combinazione di tempo, disastri naturali, abbandono e atti vandalici hanno distrutto quasi i due terzi del Colosseo originale, compresi tutti i sedili di marmo, l’arena e i suoi elementi decorativi.

Lavori di restauro

Gli sforzi di restauro sono iniziati a partire dagli anni ’90 e sono proseguiti successivamente, poiché il Colosseo continua ad essere un’attrazione principale per i turisti di tutto il mondo come simbolo iconico dell’Impero Romano, e della sua grande Capitale, Roma.

news-19-01-colc-08 (airpano.com)

Restauro e consolidamento dei fornici

IGeS World ha iniziato un’attività di studio, rilievo e progettazione per il restauro e la conservazione dei Fornici n. 31 e n. 33. In passato questi due caveau avevano una funzione diversa, la prima, durante le mostre.

Lascia un commento

How can we help you?

Contact us at the nearest IGeS office or send an online business request.